#nofilter #sunset #lucky

   
    
   

sono sempre tornata a casa da qui con gli occhi pieni
sono sempre andata via da qui con un sacco di cose da voler raccontare
ma poi torno ed è difficile spiegare
è complicato farsi capire
arrivi
scendi dal traghetto ed una strana sensazione alla bocca dello stomaco ti prende, come prima del primo appuntamento: le farfalle nello stomaco..non sai se sta per succedere qualcosa di bellobello o di noia totale voglio tagliarmi le vene adesso…ma sai che sta per accadere qualcosa.
nella vita, quella normale, quella di noi esseri umani medi, già avere la certezza che succederà qualcosa ti fa venire un po’di fottuta strizza…
questo succede quando sbarco su quest’isolotto formato minion
ma come cazzo fai a spiegarlo
“io non l’ho capito perché ti piace tanto sto posto”
cioè ok..mare bello, gente simpatica, ragazzi carini, sole…vabbè facile: sei in vacanza..pure sei vai a roncobilaccio e ti ammazzi di birrette e tequila assume un certo fascino…tutto giusto, tutto vero..ma è di più..
è sapere che chiudi gli occhi e dal nulla in mezzo a una pineta, su uno scoglio che pare pure sfigato* senti musica e non riesci a non ballare..e se provi a tornare si ricordano pure di te..
..e se hai tempo e pazienza di aspettare, dio dall’alto ti premia
ti regala uno spettacolo nuovo
ogni sera
nuvola e non nuvola vento o non vento
gente o non gente..
il sole che scende..in un attimo quel pezzetto di cielo diventa tutto il cielo, il solo cielo che bisogna guardare,
e “siamo tutti sotto lo stesso cielo” diventa una bugia più grande di Babbo Natale ( io ci credo poi fate voi) perché quel pezzo di cielo è così gigantesco solo qui..

ho visto gente in fila aspettare il tramonto, ho visto gente annoiata ad aspettare il tramonto, ho visto gente che non guardava il tramonto (stolti)
al Lucky ho visto il tramonto e intorno non vedo gente, ma sono sicura che anche se mai mi girassi, tutti quelli che sono li starebbero ignorando gli altri come me, per guardare ( un minuto, non serve di più) il sole che scende giù
la musica nelle orecchie che non ti fa stare fermo, gli occhi pieni di luce, non abbastanza dita per tenere il conto di quanti colori diventa il cielo
e li capisci che qualcosa è successo
ed è bello
fottutamente bello
ti ho portato qui per fartelo capire..”ora ho capito”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...