I Fall In Love Just a Little, Oh a Little Bit Every Day aka Saperi e Dissapori


Peanuts Strisce Giornaliere - 1979_389

La lunghezza effettiva della vita è data dal numero di giorni diversi che un individuo riesce a vivere. Quelli uguali non contano

Panta Rei – Luciano De Crescenzo

 

non esiste posto migliore delle strade di una città semideserta (nonostante sia solo mezzanotte, nonostante sia domenica, nonostante ci siano 25 gradi , nonostante non piova, eccccccccc…..) per imparare ad andare in bicicletta senza mani: ho fatto un paio di volte la strada casa-lavoro ( vi avevo detto che ho abbandonato i treni e ora vado a lavorare in bicicletta?) prima di un clamoroso I Give Up : ho trent’anni passati, è troppo tardi , non ho più il coraggio di rischiare di finire a faccia a terra e farmi saltare tutti i denti, non da sobria.

e il mio cervello ha pensato(giuro), mentre cercavo di non investire genti che avevano deciso di giocare a calcio in mezzo alla strada ( succede anche questo nelle calde notti primaverili senza traffico), ho pensato a tutte quelle cose che mi tocca ancora imparare: non intendo naturalmente quelle cose che infondo nella vita non si imparano mai ( ad amarmi, ad avere fiducia , ad essere coraggiosa …capito?cose inutili ai fini della sopravvivenza), intendo quelle cose fondamentali che ti servono davvero nella vita e che forse ad una certa non si possono più imparare..sarebbe ora che uno le sapesse fare, ti vergogni anche un po’ ad ammettere di non aver mai provato o di no essere capace…

tipo:

  • andare in bicicletta senza mani
  • incapacità in sport vari e fondamentali tipo : beach volley; voglio dire  questa è un’ingiustizia :se non sai andare a cavallo o giocare a tennis,nessuno ti ride in faccia; ah ma se non sai giocare a cazzzodipallavolo allora..eh
  • tuffarsi di testa da abbastanza in alto (ma anche da un altezza ridotta sarebbe una gran conquista )senza sembrare un tricheco ( anche se mi conosce lo sa : negli anni ho masterizzato una certa eleganza nel tuffo a tricheco)
  • riuscire a sedersi su un muretto abbastanza alto usando solo le braccia ( la mossa del “sto facendo finta di fare un poco elegante rockclimbing” non funziona tanto, perdi tutto il fascino)
  • lanciare un frisbee
  • saltare la corda incrociata
  • fumare
  • aprire una birra con  l’accendino ( io la apro con tutto in realtà..ma c’è qualcuno che dovrebbe sentirsi chiamato in causa ): ho fatto un tutorial per le mie amiche..si vede che il mio tutorial non era chiaro perché il risultato sono state mani stigmate una e l’altra ha tentato di sciabolare la povera birra..
  • fischiare : cos’è la vita se non puoi fischiettare, uno sputacchio?
  • fare l’occhiolino ( non avete idea di quanto siano vitali ste due cosette)
  • camminare sui tacchi ( senza sembrare una scimmia ( non è facile come sembra)) (..e giovani donzelle, quei tacchi quadrati che vi piacciono tanto non vi aiuterrano con i tacchi a spillo fra 10anni ( perché non passeranno mai di moda, sappiatelo)
  • truccarsi, e non intendo la capacità di farsi una faccia nuova, solo i fondamentali : mascara eye-liner e rossetto, si impara ad usarli giocando da piccole, se hai saltato quel passaggio, non impari certo ora e i risultati te li trovi stampati in faccia….(giuro: posso mettermi il mascara in qualsiasi situazione, ma l’eye-liner è la seconda imprecazione della giornata (dopo la sveglia naturalmente)(grazie smokye eye) non sarò mai in grado di fare una riga dritta nonostante i settecento tutorial di clio)
  • potare o’ mezz (guidare un motorino): se non hai imparato a quindici anni secondo me mo è fatica ( io a 15 non ho imparato e neanche a venti: mia madre ha giurato che se mai mi avesse beccato su un motorino me l’avrebbe fatta pagare fino al giorno della mia morte , che, tra parentesi , sarebbe coinciso con il giorno in cui mi avesse beccata su un motorino; e quindi non mai imparato)
  • giocare a calcio balilla , come tutte le ragazzine io rullo, non vale, o sono brava solo in porta ( quando non tira nessuno

non è che non sappia fare tutte queste, qualcuna, altre le ho viste non saper fare: è stato imbarazzante lo stesso.

ma pensandoci forse tempo e ‘incoscienza per imparare a farne un’altro paio lo trovo

 

Fornite alle donne occasioni adeguate e le donne potranno fare di tutto

Oscar Wilde


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...