a sky full of stars aka l’arte di vivere in pigrizia

Rimpiangere le proprie esperienze significa arrestare il proprio sviluppo. Rimpiangere le proprie esperienze significa porre una menzogna sulle labbra della propria vita. È quasi come negare l’esistenza dell’anima

Oscar Wilde

ci sono cose posti attimi..persone..

che non si sa come

all’improvviso, senza ragione..ti entrano nel cuore e tu nonostante tutto, nonostante ci provi diffusamente..non riesci più a farne a meno.

capita, è la vita..

la vita degli altri non lo so, la mia è piena di dipendenze….

sono appena tornata, abbiate pazienza..mi passerà, inizierò a capire come tornare e ad aspettare..ma oggi, abbiate pazienza: ho ancora il tramonto di formentera negli occhi..e pensate quello che vi pare, io non cambio idea: non vedo l’ora di tornare..di nuovo, a fare sempre le stesse cose a vedere sempre gli stessi posti a incontrare sempre le stesse persone..

non lo so neanche io perché, non è che io dia una bella immagine di me..non è che in quel luogo io possa affermare di dare sfoggio delle mie peggiori qualità..anzi..ho spesso avuto la sensazione di aver toccato il fondo: del pavimento, del mio stomaco, della dignità, della semplicità di produrre lividi del mio corpo,del non uso del neurone che mi è rimasto attivo..e chi più ne ha..

sto giro ho scoperto di essere pure sonnambula..ma, un’ottima scalatrice di finestre..*

per la mia salute psicofisicaemotiva l’isola ha parecchi contro:

gradini, strade sterrate..scogliere, finestre, uomini e caporali, facilità al consumo di alcol e cibo spazzatura, freschezza perenne della birra, don pollo, amici sul piede di guerra, feste, cene, aperitivi, senso di colpa del non posso non presentarmi al mare…gente ubriaca che se non bevi pure tu poi non li capisci e quindi devi bere ( altrimenti ti senti solo)( e non ci si può sentire soli a formentera), assenza di riposo, svenimenti, instabilità emotiva..

e un paio di motivi che me la fanno rimpiangere appena riesco a spingere il morto sulla barca per ibiza..non ho chiari quali siano..toccherà tornare a breve per approfondire la questione..è che mi fa venire l’irrequietezza, sempre.

È che c’è qualcosa che mi sfugge, sarà colpa dell’insonnia..sta di fatto che vado via e mi sembra sempre di non aver capito qualcosa ( nessuna novità in questo…lo so)

comunque…volendo sorvolare solo un secondo sul mio egorefernzialismo, c’è un essere che mi è entrato nel cuore e nella vita per sbaglio..

una persona di cui non potrei pensare di fare a meno ( anche se mi ha assicurato che troverà degli amici nuovi, da settembre) senza la quale la vita proprio non me la posso immaginare…e che devo dire, forse, a sto giro ha dato il meglio di se..

non che abbia fatto eclatantezze..ma uno crede che dopo dieci anni, un lavoro serio, una convivenza..e invece no..

mi perdonino gli altri, ma grazie MiniMoni..sei insostituibile..

..l’arte di vivere in pigrizia**:

  • ilooo..ma ti stai alzando? no moni..ah vabbè perché già che eri in piedi mi potevi prendere le siga..ok..ah allora visto che ti alzi mi prendi pure i telefoni?
  • alzandosi dal letto dopo essersi fatta una mezza prima di cena: oh ragazze grazie che avete fatto tutto voi, domani faccio io (da ripetere tutte le sere)
  • ro ma una birretta? ok moni te la porto..e una galletta e il pane e il formaggio e i sottaceti e le posate, dovrei mangiare qualcosa..
  • va via mollando il tutto sopracitato sul tavolo: prego moni..oh scusa, pensavo proprio che lo volessi fare tu
  • ro mi stiri tu il vestito che sei più brava? ( in questo è brava: non ammette di non essere capace, dichiara che qualcuno è più bravo)
  • mi presti una maglietta? si certo vieni a vedere…sono a lettoooo, me la porti tu?
  • moni ma lo spremi agrumi non mi pare l’ideale per scongelare il pollo, non hai una ciotola? si però questo era qui..
  • ciao che fai stasera? moni vado…ah, no io non esco, mi passi a salutare e mi porti le sigarette?
  • scusa, me lo tieni un attimo…(di pure addio alla mano libera)
  • ilo, mi fai vedere un’altra volta come si fa?
  • in vacanza, a formentera: io ho portato le scarpe da running…moni perché vuoi andare a correre?..si certo..( il commento alla vista di gente che corre di solito è : ma questi sono folli )
  • mi fai un selfie?
  • mentre mi siedo a tovala per cena..ro dopo mi fai un caffè? no moni…ma io ne ho bisognoooo
  • ragazze prendiamo l’acqua che è finita? si brava..ok andate voi io vi aspetto a casa..
  • ho bisogno dell’ombra…achiii lo metti tu l’ombrellone che sai mettere meglio?
  • se rinasco voglio essere baba così non devo prendere il sole/ soffro il caldo
  • cerca di sistemarti con highlevelguy così lei che si è già sistemata può avere la vita facile
  • “a settembre mi trovo delle nuove amiche..voi non mi fate dormire”
  • “mi rimetto il pigiama?”

sembra poca roba lo so…ma la poesia si perde a non viverla…

c’è anche una sorta di pigrizia mentale..consiste nel ripetere in modo ossessivo una cosa che la fa ridere..la prima volta ridiamo in quattro..la seconda ancora..la terza e la quarta pure..la settantesima solo lei e ilo, io e achi ci guardiamo perplesse..

 

È per non fare niente che esistono gli eletti.

Oscar Wilde

* a quanto pare una notte, non sbronza, mi sono addormentata nel letto di achi, ad una certa ho ben pensato di alzarmi e saltare fuori dalla finestra e passeggiare sul cornicione..lei per tutta risposta, per niente sorpresa ma un po’ offesa dal mio tono (?) ha ricominciato a dormire dicendomi: puoi usare anche la porta.. Io ho ricordi vaghi, se non inesistenti e il dilemma su dovecazzo volessi andare ancora rimane..

**involotà cronica di fare le cose, per sua stessa ammissione.

20140721-203647-74207033.jpgIMG_2511

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...