While I move away -0 +0

Solo i giovani hanno momenti simili. Non penso ai giovanissimi. No, i giovanissimi, propriamente parlando, non hanno momenti. È privilegio della prima giovinezza vivere in anticipo sui propri giorni, in tutta la bella continuità di speranze che non conosce pause o introspezioni.
Si chiude dietro di noi il cancelletto della pura fanciullezza – e ci si addentra in un giardino incantato. Persino le ombre vi risplendono promettenti. Ogni svolta del sentiero è piena di seduzioni. E questo non perché sia una terra inesplorata. Si sa bene che tutta l’umanità ha già percorso questa strada. È il fascino dell’esperienza universale dalla quale ognuno si aspetta una sensazione particolare e personale – un po’ di noi stessi.

The Shadow Line – Joseph Conrad

ciao

ciao

che aspetti?

boh..non so..aspetto…a te che ti frega..

niente sono solo curioso..bhe..quando arriva me lo dici..?

non puoi aspettare per i fatti tuoi tu..

e così ho deciso basta aspettare..basta vivere con l’ansia della prossima cosa..no dico: facciamoci un esame di coscienza,

almeno io me lo faccio..me lo devo fare;

non che voglia sempre..ma sembra impossibile no..vivo circondata da persone che mi chiedono: ma poi?

ma poi…che succede?che faccio?che mangio?che voglio? che bevo?

so rispondere solo all’ultima: birra!

sapete quello che succede quando ti rifiuti di rispondere a MAPOI? succede che le persone tendono a decidere per te, ad organizzarti, prepararti, fasciarti la testa prima che versi il latte,incastrarti..

può sembrare rilassante, lo so, zero necessità…in realtà ti ritrovi costretto a vivere nella costante attesa di ciò che accadrà poi: io, incarnazione del moderno leopardi..

non ho la pretesa di vivere a caso..me lo ha spiegato chiaramente il direttore della banca: “signorina se lei usa la carta di credito così deve avere delle entrate costanti e piuttosto corpose diciamo…vorrebbe dire avere un lavoro fisso”..ma vorrei mantenermi un certo margine di quel che viene viene..

dico non so e mi viene detto”no perchè fra 2 anni poi..”

compro l’ennesimo paio di scarpe e la replica è “ma non pensi al mutuo?”

AL MUTUO?????? cavolo ho appena capito cosa voglio fare da grande..non lo so mica dove vivrò da grande..al massimo posso scegliere di comprare la casa al mare..in città vagabondo, manco fossi scappata di casa, con uno spazzolino in ogni dove..

l’ansia provocata da questa situazione l’hanno pagata i miei capelli..sono stati eliminati…

capelli se potete sentirmi vi chiedo perdono: eravate l’unica cosa che ero libera di modificare al momento, siete stati l’agnello sacrificale; manifestazione di necessità inespresse.

non mi sto lamentando,specifico, vorrei solo che il moto di rotazione del nostro fortunato pianeta per me, e per me solo, sennò non avrebbe senso, fosse in slow motion..

ma dimentico sempre che a me il dono del tempo è già stato dato..

quindi, MAPOI organizzatemela come vi pare la mia vita..io so quello che mi piace, cosa amo , cosa è necessario; se mi avanza tempo prendo in considerazione anche voi..

anche da piccola sapevo esattamente quello che volevo..i miei no erano disperatamente perentori:

MANGIA I FAGIOLI! NO!

ALZATI! VAI A SCUOLA!!!  NO!ho sonno!

METTITI IL MAGLIONE! NO! punge..

ora ho l’età per mantenere fede ai miei no..

prima portavano a conseguenza esasperanti..

MANGIA!NO! risultato: manovre di tortura, che potevano variare dallo stare davanti al piatto per giornate intere, alle maniere un po’ più forti

SVEGLIATI!NO! risultato: mio padre mi apriva le finestre in pieno inverno, mi toglieva le coperte e se necessario passava al gavettone di acqua gelata direttamente a letto;

METTITI IL MAGLIONE! NO! risultato: mi mettevano anche le calze di lana e io mi grattavo fino a scorticarmi la pelle, arrivavo a scuola mi tagliavo calze..e morivo di freddo.

Non mi sentivo a mio agio nella mia vita, come se fosse un vestito bagnato. […] Ho deciso di accettare il rischio, di fare il salto, di cambiare lavoro e lasciare il bar. Il senso della vita non lo capivo, però avevo capito che la vita stessa era l’unica occasione che avevo per scoprirlo.

Il Tempo Che Vorrei – Fabio Volo

20131018-114713.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...