But I never made the time -312 + 29

http://http://www.youtube.com/watch?v=PZbWi0FeX7A

ci sono momenti in cui pensi a tutte le domande che non hai fatto…che ancora non fai…

non solo per paura della risposta..ma anche per non sembrare defisciante…

in ogni caso..che non si facciano per un motivo o per l’altro è la paura..la paura di sapere, di voler sapere, di sapere che gli altri sanno, di sapere che altri sanno che tu non sai, la certezza di non aver fondamentalmente capito un piffero di come gira il mondo…e li mi girano…

e passi una vita a far finta di sapere, di aver capito..e poi invece sei come me e di notte non dormi perchè hai gli incubi sui dubbi…perchè hai troppi dubbi..

da piccola mi è capitato di venire a conoscenza delle cose più assurde facendo finta di saperle già…

persino la storia dei cavoli e delle api e della cicogna e di giesùbambino ho fatto finta di saperla già..

è uno di quei momenti che purtroppo non potrò mai cancellare: mio padre si siede una sera sul mio letto, mi guarda terrorizzato…l’espressione era tipo vorrei che in questo preciso momento il mondo finisse che qualcosa mi risucchiasse nelle viscere della terra che il mio corpo fosse capace di autocombustione che tu noncrescessi mai e che iddio non mi avesse dato la capacità di proferire parola, la voce imbarazzata..cerca di prenderla alla lontana “la maestra..mi ha detto che oggi vi ha sentito parlare di sesso..noeccoperchèoratispiego..che sai com’è..””paa!!!””eh dimmi?non ti preoccupare, no è successo niente””no tu non ti preoccupare..già lo so””ma cosa?””tutto….già so tutto””eh non vuoi chiedermi niente?””no vai a dormire..non voglio saperne niente”…

credo che a quel punto gli si sia spezzato un pò il cuore…come dargli torto, ero la sua piccola princessa innocente, e si sia sentito incredibilmente sollevato al pensiero di vabbè lo scampata sto giro, problema ignorato problema risolto..

ecco io ho vissuto parecchio sulla falsa riga dell’ignorare è la soluzione…ma questo è il momento delle domande e delle risposte…

perchè il 29 è Si lo voglio sapere…tutto quello che è..preferisco saperlo..

quindi date pure per scontato che io non sappia niente..che viva nella beata ignoranza e comunicatemi quello che vi passa per la testa..ho un sacco di free storage tra le orecchie..e dopo aver appurato che: il fuoco brucia, l’acqua è bagnata e quando picchi il mignolo contro lo spigolo sei automaticamente autorizzato dall’alto a nominare tutti i santi in ordine sparso…

fare finta di sapere è come quando mi urlavano se ti fai male poi ti faccio il resto…

Certo sono più sapiente io di quest’uomo, anche se poi, probabilmente, tutti e due non sappiamo proprio un bel niente; soltanto che lui crede di sapere e non sa nulla, mentre io, se non so niente, ne sono per lo meno convinto, perciò, un tantino di più ne so di costui, non fosse altro per il fatto che ciò che non so, nemmeno credo di saperlo.

Apologia di Socrate

20121211-004415.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...