leave the bourbon on the shelf -350

C’è una grande differenza tra non fare niente e aspettare!

John Locke -Lost – everybody loves hugo

…e allora tu che fai? golosamente aspetti..

più o meno..oggi la mia enrgia equivaleva a quella delle marionettine di legno che avevo da piccola, quelle che quando schiacci sotto crollano..ecco io però avevo il pulsantino inceppato..ho combinato..ma non è una di quelle giornate in cui finalmente ti lanci verso il letto, ed è quello l’unico vero momento nella vita che desideri durasse per sempre, non prendiamoci in giro con i falsi istanti di romantica felicità, e pensi “ahhhhhhhhhhhhh..meritato riposo..”…cioè per me di solito inizia un supplizio, però la posizione orizzontalmente comoda è sempre piacevole..

il fatto è che ho scoperto che sono brava quando qualcuno lo riconosce..se mi dicono che sono brava a fare qualcosa diventa lo scopo della mia vita..l’ho fatto a caso, doesn’t matter..sono sicura al cento per cento che anche uno sconosciuto mi possa conoscere meglio di come mi conosco, nonostante anni di terapia..

il primo ad averlo capito deve essere stato senz’altro mio fratello..al suo primo “uh..che buono..” al mio primo esperimento culinario, credo si trattasse di riscaldare la pasta ma con più mozzarella e avevo più o meno dieci anni..mi si è accesa dentro una luce manco fosse la chiamata del signore..e lui si è guadagnato anni e anni di pasti, lui e molti altri in realtà, anche ora che ha una famiglia da mantere. ed è assolutamente applicabile ad ogni aspetto della mia vita..forse un pò troppi, mi sa che anche qualche fidanzato se ne è approfittato..ma che ci posso fare, sono la versione un pò meno pelosa di un cane fedele, dammi un biscottino e farò qualsiasi stupido giochino ti diverta…

..devo decisamente trovarmi un bravo padrone..

…e d’altra parte se nessuno mi fa le feste..mollo il colpo..quand’ero piccola vivevo a napoli, mio padre lavorava a como..un angelo..tornava a casa tutti i fine settimana. peccato che prima si fermasse in videoteca dal suo amico ad affittare per me e mio fratello una cassetta, sempre rigorosamente pirata, perchè portare i bambini al cinema era stressante e poi eravamo in troppi, bosgnava organizzarsi con un pullman o una carovana, pensare a i viveri per 20 bambini fastidiosi e non c’erano mai abbastanza adulti responsabili che si offrissero volontari..bhè, mio fratello, che a stento aveva imparato a gattonare prende la videocassetta la infila nel video registratore e schiaccia play…in quel preciso istante è diventato un bambino prodigio e io..basta!l’arnese malefico mi è rimasto sconosciuto fino ai dieci anni..non avrei mai potuto battere un bambino più piccolo di me..tra l’altro la videocassetta la dovevamo guardare per tutto il fine settimana..la minaccia di solito era “guardatevela bene perchè poi non ve la prendo più!!!”..e mi chiedo dove spariresso i miei genitori mentre noi ci bruciavamo cellule celebrali per 72 ore di fila.

credo che qualche danno sia stato fatto anche all’epoca, se non direttamente dai miei custodi legali di sicuro dalla Disney

503837 minuti

20111103-011702.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...