read my mind -351

«Ma io non voglio andare fra i matti», osservò Alice.
«Be’, non hai altra scelta», disse il Gatto «Qui siamo tutti matti. Io sono matto. Tu sei matta.»
«Come lo sai che sono matta?» disse Alice.
«Per forza,» disse il Gatto: «altrimenti non saresti venuta qui.»

Alice in Wonderland-lewis carroll

credo che la cosa più impegnativa che io possa aver affrontato questa settimana sia sta stata la tentazione di non farmi saltare la capsula ballerina che mi fa festa in bocca..

pensavo di aver affronatato a testa alta un principio di attacco di shopping bulimico..cioè prima strisci la carta e poi piangi sull’estratto conto,come se fosse la bilancia il 27 dicembre. infatti di solito esco di casa post chiusura dei negozi..o alla peggio con due calzini diversi, di solito la figura di cacca riesce a bloccarmi quando devo provare un paio di scarpe di Christian Louboutin..ma la necessità alle volte ti costringe ad agire..e io ho sforato solo di un centinaio di euro sulla spesa prevista..ottimo..

ma poi mi sono subito rifatta comprando dei biglietti per un paio di concerti..on-line..regali per i miei amati genitori..battiato&zucchero alla modica cifra di 250euro..

guadagno un punto generosità..ne perdo 20 per aver speso soldi che non avevo..mmmmmm

odio poter fare shopping online, non ti devi neanche lavare la faccia per donare centinaia di euro..un paio di codici ed è tutto fatto..si perde completamente il controllo di quello che si sta facendo..è come mangiare guardando la tv..non ti accorgi neanche di quello che hai nel piatto..si perde quel brivido di vedere la cifra che aumenta..(com’è che sembrava che i singoli pezzi separati fossero un affare assurdo..ed insieme invece equivilgano all’acquisto i un fegato al mercato nero?)..l’ansia di sapere se la carta di credito verrà letta dalla diabolica macchinetta..(leggilaleggilaleggilaleggila….noooooooooo..l’ha letta!cazzo!!)

è esattamente come quando sei a dieta..e ti sfranteghi di qualcosa di squisito..chennesò nel mio caso potrebbe essere un sacchetto fumante di zeppole fritte..sai che non avresti dovuto farlo ma cazzo che buone..

credo che dalle similitudini che mi sono venute in mente oggi si possa capire che lo stare a casa a cercare di laurearmi mi sta facendo venire molta più fame del solito…ma dopo aver cambiato gli armadi, messo in ordine gli appunti e i libri e aver perso un giorno intero a cotrollare cosa e perchè avevo usato come segnalibro..ed essendo già a quota due sciarpe e quattro cappelli e un non finito all’uncinetto, su qualcosa mi dovevo pur buttare..e a fine settimana bilancia canta…:(

cercare di fare qualcosa che palesemente non so fare,aka CRESCERE, mi ha prodotto delle ansie tutte nuove..l’insonnia peggiora peggiora peggiora..e devo essermi scordata di pagare la bolletta perchè non vedo più la dannata luce in fondo al dannato tunnel..

la strada per l’inferno è lastricata di buone intenizioni…la verità è che io ho tutte le risposte,,e pure le domande, ma devo aver fatto un pò di confusione a metterle in ordine..

-8422 ore

20111102-005558.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...